Blog: http://kaos.ilcannocchiale.it

Dunque.
Ho già mangiato le fragoline con la panna rimaste da ieri sera. Ho già preso il caffè. Ho già messo i colliri quotidiani. Ho già detto "che palle", una ventina di volte. Ho già sbuffato, guardato fuori dalla finestra senza motivo, lavato la faccia, controllato la posta, imprecato contro un'email che non arriva, trasfigurato il viso in espressioni melodrammatiche.
In bagno, sono andata già stamattina e mica lo puoi fare a comando, mica puoi andare ogni volta che ti va o quando non hai nulla da fare. Mica decidi sempre tu.
Ho già ascoltato i Levellers, canticchiato la Paranza, scritto i titoli delle canzoni di Luigi Tenco sui cd che devo consegnare domani, ordinato la scrivania e disordinato tutto un'altra volta, rotto le scatole al cane che dormiva sul divano, riempito la felpa di peli di coniglio.
Ho già starnutito, tossito, sbadigliato, mi sono già stiracchiata e ho già scrocchiato il collo.
Ho già fatto tutto, insomma, ho già consumato la giornata.

Cos'altro mi rimane? 

Pubblicato il 27/3/2007 alle 16.14 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web